LAUGENBROT

Questi squisiti panini dalla colorazione accentuata, sono ottimi in abbinamento a birra e cibi saporiti.

Spesso li preparo per accostarli a salumi e formaggi, sia negli aperitivi che nei pasti principali.
Generalmente si preparano con farine di grano tenero di tipo “0” o “00”, ovvero farine molto raffinate con basso contenuto di fibre.
Io invece, quando possibile, scelgo spesso farine integrali. Così, anche per i Laugenbrot, ho usato farina di monococco macinato a pietra di tipo 2 e una farina di grano tenero macinata  a pietra con alta percentuale di fibre.

Questa scelta ha sicuramente un impatto sulla lievitazione, in termini di volume raggiunto, nello stesso tempo ha contribuito a dare a ciò che ho sfornato un’eccellente aroma, sapore e migliori  caratteristiche nutrizionali.
Per rendere il mio Laugenbrot ancora più speciali, ho deciso di guarnirli con semi di sesamo e semi di teff avorio.

Questi sono gli ingredienti che ho utilizzato:

IMPASTO

Farina di monococco tipo 2: g 350
Farina di grano tenero semi-integrale: g 150
Lievito madre (solido): g 150
Latte: g 275
Burro: g 88
Malto: g 7
Sale: g 10

SALAMOIA

Acqua: g 1000
Bicarbonato: g 50
Sale:  g 7


Guarnire con:
semi di sesamo e/o teff avorio.

PROCEDIMENTO:
Sciogliere la PM solida in un terzo del latte precedentemente intiepidito e malto.
In una bacinella miscelare la PM sciolta con la farina ed il resto del latte. Impastare fino a quasi completo assorbimento, quindi aggiungere il burro a pomata.
Continuando ad impastare incorporate il burro e per ultimo aggiungete il sale.
Impastate fino a quando l’impasto sarà elastico e liscio, formate una palla e mettetela a riposare per circa un’ora nella ciotola coperta da un canovaccio umido o pellicola trasparente. 
Dopo di che stendete l’impasto senza schiacciare troppo, praticate alcune pieghe e formate nuovamente una palla. Riponete ancora a riposare per circa 15 minuti, poi porzionate (io ho fatto porzioni da g 45 circa), formate delle palline o dei piccoli filoncini.

Ponete a scaldare l’acqua con il sale ed il bicarbonato. Portate ad ebollizione e immergete per una trentina di secondi i panini, metteteli a sgocciolare su di una grata per un paio di minuti, guarniteli con i semi di sesamo e/o teff  e incidete longitudinalmente.
Lasciate lievitare fino al raddoppio del loro volume (3 ore circa).
Quando avranno raddoppiato il loro volume cuocete a forno preriscaldato a + 220 °C per circa 15/20 minuti. Controllando che abbiano una buona brunitura prima di estrarli dal forno.