Pasta frolla di monococco al cacao e …

crostata al cacao fragole e rabarbaro

Mi entusiasma sempre molto come il monococco integrale si presti a questo  impasto classico. Non è un caso se ormai da diversi anni la pasta frolla io la faccio solo con il monococco.

Altra consuetudine per me, è l’aggiunta nell’impasto del cacao in polvere. Specie se devo abbinare la frolla ad alcuni tipi di frutta o, come nel caso attuale, a composte particolari come quella di rabarbaro.

Così dopo aver preparato per tempo (12/24 ore prima), la composta di rabarbaro (65% rabarbaro fresco 35% zucchero di canna integrale e succo di limone) e la pasta frolla (burro, zucchero di canna integrale, uova, cacao in polvere ARRIBA 3S dell’Ecuador e farina di monococco, coltivato in pianura padana, integrale biologica e macinata a pietra).  Mi sono messo all’opera e ho assemblato la crostata che vi propongo oggi.

Nelle foto successive, alcune fasi di preparazione della crostata al cacao con composta di rabarbaro e fragole fresche.

Posizionamento fragole 1
Posizionamento fragole 2
Farcitura con composta di rabarbaro
Decorazione finale con inserti di pasta frolla al cacao

 

crostata al cacao fragole e rabarbaro dopo la cottura

Teff news (01).

Molti mi hanno chiesto informazioni riguardo al Teff e alla farina che si ottiene dalla sua macinazione. Per questo motivo ho deciso di postare una foto che ho scattato quando ho avuto l’opportunità di avere dei chicchi di Teff. In modo da dare l’idea di quanto siano piccoli i chicchi dai quali si ottiene questa farina dalle qualità tanto particolari e rilevanti.
 Chicchi di TEFF (Eragrostis tef) della varietà “BROWN”.
Come si può vedere in questa immagine i chicchi sono appena più grandi delle stelline presenti sulla moneta da 1 €uro-cent.

Crostata natalizia con TEFF

Crostata natalizia con teff(gluten free).

 

 Con l’intento di perfezionare la mia pasta frolla senza glutine, ho realizzato l’impasto utilizzato per questa crostata natalizia con: oltre ai soliti ingredienti (zucchero, burro, ecc.), farina di teff(70%) e amido di mais(30%).
Anche per me che avevo già avuto modo di provare in precedenza le qualità del TEFF, il risultato è stato sorprendente.

Consiglio di guarnire con marmellata di arance amare. Un ottimo accostamento con il ricco sapore ed aroma della farina di TEFF

Crostata natalizia con teff. (particolare)

 

Chiunque fosse interessato può contattarmi, come sempre, per commenti e richieste di informazioni.
Oppure può Cliccare QUI per scaricare il file pdf della ricetta.

BUONE FESTE A TUTTI!!!! 😉

Crostata senza glutine

Torta di Ötzi in versione senza glutine

Eccola, questa è la versione rielaborata e senza glutine della torta di Ötzi. Una base di frolla al cacao (senza glutine). Fatta con: farina di riso, amido di mais, cacao, uova, burro e zucchero.
Un cuore di marmellata di arance amare di Sicilia. Il tutto ricoperto da una “Maddalena” fatta con: uova, zucchero, burro,
farina di grano saraceno, farina di mandorle e amido di mais. Insomma una vera delizia preparata appositamente per i miei amici celiaci. Ma che fa gola a tutti!!!!!

La torta di Ötzi

Per realizzare questa torta è stata utilizzata esclusivamente farina di monococco integrale. Sia per la base di pasta frolla, che per l’impasto utilizzato come farcitura. Il quale, oltre alla farina di monococco integrale, contiene anche: burro, uova, zucchero, miele, farina di mandorle. Inoltre, tra la pasta frolla e l’impasto viene steso un generoso strato di marmellata di frutti di bosco.

Ho ideato questa torta, con l’intento di volerla dedicare ancora una volta ad Ötzi. L’antico abitante delle Alpi, la cui mummia è stata ritrovata nei pressi del confine tra Italia ed Austria. Al quale avevo già dedicato il pane mostrato nella pagina di questo blog intitolata “il pane di Ötzi”.

Leggi tutto “La torta di Ötzi”